Sparato – (S)concerto per Sankara

un progetto di/con: Andrea Damarco – musicato dal vivo da: Marco Giovinazzo

Sono tornato di recente dall’Africa… Burkina Faso, ex Alto Volta… Il paese in cui nacque e morì – sparato – un uomo: Thomas Sankara. Manco sapevo chi fosse… Poi ho saputo. E’ il Che Guevara africano. Ma non fumava il sigaro… Non so nemmeno se fumasse ma… se fumava, fumava roba buona perché aveva un sogno potente: fare con l’Africa, quello che il Che voleva fare con l’America Latina. Pensate… Lui sognava un mondo giusto… un mondo in cui uno ha diritto di essere felice sì, ma solo a patto che lo siano anche tutti gli altri… Sparato!”

Questo è l’incipit dello spettacolo.

Sono appunti di viaggio, riflessioni, pensieri di e su un uomo che è stato un grande rivoluzionario contemporaneo, Thomas Isidore Noël Sankara: nato il 21 dicembre del 1949 a Yako (Alto Volta) fu assassinato il 15 ottobre del 1987 a Ouagadougou (capitale del Burkina Faso) “probabilmente” da Blaise Campaoré – il suo migliore amico (e subito dopo avergli sparato, Presidente del Burkina fino al dicembre del 2015). Dietro, pare ci siano Francia e USA… Pare. Ci sembra importante continuare a parlare di lui, di Thomas Sankara, perché la luce non è mai abbastanza chiara.

Si tratta di uno studio, di un primo approdo a seguito di questa prima navigazione. Come scriveva Walter Benjamin, l’origine è la meta e custodisce l’autentico, quindi traccia la via senza farsi spazientire dal vagare dello sguardo. Stiamo navigando verso uno spettacolo di narrazione dove il narrato acquisti un’ampiezza di vibrazioni che manca all’informazione, dove il narratore (attore o musicista non importa, semmai tutti e due insieme!) descriva le idee come costellazioni del cielo, e il loro rapporto con le cose come il rapporto che c’è tra quelle immagini e le stelle vere e proprie.

“Entre le riche et le pauvre
il n’y a pas la même morale.
La Bible, le Coran
ne peuvent pas servir dans la même manière
celui qui exploite le peuple et celui qui est exploitée.
Il faudra deux éditions de la Bible… et deux du Coran”

Thomas Sankara

  • Una foglia, una storia. Vita di Thomas Sankara Valentina Biletta – Ed. dell’Arco
  • Thomas Sankara. I discorsi e le idee Introduzione di Paul Sankara – trad. di Marinella Correggia – Ed. Sankara
  • L’Africa di Thomas Sankara. Le idee non si possono uccidere. Carlo Batà – Ed. Achab
  • Sankara Alessandro Aruffo – Massari Editore
  • “ … e quel Giorno uccisero la felicità” Silvestro Montanaro – C’era una volta – RAI 3
  • Estate 2015. Appunti su un viaggio in Burkina Andrea Damarco